Il collaudo per i serbatoi a GPL e per i Ganci Traino non serve più

15 Maggio 2021 Leggi e Normative

Importanti novità per quanto riguarda il collaudo dei serbatoi GPL, dei doppi e tripli pedali per le autoscuole, dei ganci traino e di molte altre modifiche apportate sulle vetture come quelle per i disabili che finora hanno richiesto il collaudo presso la Motorizzazione Civile

Ganci Traino, Serbatoi GPL e Doppi Comandi per le autoscuole non dovranno più essere collaudati presso la Motorizzazione Civile

Nel numero 37 della Gazzetta Ufficiale, è stato pubblicato il decreto delle infrastrutture e dei Trasporti con l’indicazione che, dal 14 febbraio 2021 non sarà più necessario far collaudare presso la Motorizzazione le modifiche sopra citate apportate ai veicoli.

Questo decreto però, elimina solo il collaudo presso la Motorizzazione non il “collaudo” in generale. 

Vediamo allora come dovrà essere fatto

Per il collaudo basterà una dichiarazione da parte di un’officina accreditata

La carta di circolazione va comunque aggiornata
Rimane sempre l’obbligo di aggiornare la carta di circolazione dopo aver effettuato le modifiche.
Questo sarà fatto in modo molto più snello.
Il libretto di circolazione dovrà comunque apportare le modifiche ed essere aggiornato entro 30 giorni dall’installazione o dalla modifica apportata sul mezzo.

Dal 14 febbraio, l’aggiornamento della carta di circolazione sarà fatto presentando la domanda direttamente dal proprietario del veicolo oppure da un’agenzia di pratiche automobilistiche.

La domanda dovrà essere accompagnata dai certificati di origine degli accessori installati, da una dichiarazione di conformità e di perfetta esecuzione dei lavori rilasciata dall’officina accreditata presso il Ministero dei trasporti.
In questo modo vengono di fatto eliminate le lungaggini dovute alle attese per la verifica e il collaudo presso la Motorizzazione Civile che in qualche caso, poteva protrarsi anche per un paio di mesi prima per la verifica.

Il MInistero delega del controllo a officine accreditate ma con facoltà di ispezione

Sostanzialmente ora il Ministero delega a terzi da lui autorizzati, lo svolgimento delle pratiche e delle attività che prima congestionavano il lavoro dei propri uffici.

Mantiene però la facoltà di controllo e ispezione su quanto dichiarato.
Questo è importante perché, in ogni caso, installazioni non conformi, possono causare problemi di sicurezza a chi guida e ai passeggeri.

Vuoi avere maggiori notizie su questo decreto? Contattaci senza alcun impegno e scopri proposte e offerte di auto a GPL.