ottobre 2018 immatricolazioni in calo rispetto ad ottobre 2017

Immatricolazioni Auto: ad Ottobre 2018 immatricolare il 7,4% in meno rispetto ad Ottobre 2017**

Anche ottobre 2108 è stato un mese che ha mostrato il segno negativo rispetto alle immatricolazioni di auto, dello stesso mese del 2017. Il confronto fra i due periodi, quest’anno segna un calo del 7,4%.
Sono stati 146.891 i veicoli immatricolati ad ottobre contro i 158.331 dello stesso mese del 2017.

I saldi negativi registrati prima a Settembre ed ora ad Ottobre, hanno contribuito a rallentare l’andamento entusiastico del primo semestre. Le auto immatricolate da gennaio ottobre 2018 hanno subito un calo complessivo del 3.,2% rispetto allo stesso periodo 1.640.392 contro 1.692.421.
In scia alle minori immatricolazioni, ne ha risentito anche il noleggio a lungo termine che complessivamente ha subito un calo di circa il 20%.
Da un’analisi che si scosta dal “numero” è giusto anche ricordare che le società di noleggio nel primo semestre hanno tuo immatricolato parecchie vetture a stock, alzando artificialmente il numero dei veicoli “effettivamente” immatricolati dai clienti. Questi veicoli, i broker e le società di noleggio a lungo termine li stanno offrendo ancora ai clienti con sconti maggiori. Ma, pur consegnando celermente le auto ai propri clienti, non fanno parte delle vetture immatricolate in questi mesi.

A questo aggiungiamo le difficoltà incontrate per l’introduzione, dal 1° di settembre 2018, delle nuove normative WLTP che hanno fortemente rallentato le consegne dei modelli, riscontrata fortemente anche degli operatori del noleggio a lungo termine.

Sarebbe interessante capire quante auto sono già state ordinate ed in attesa di consegna

Il calo delle immatricolazioni ha colpito in maniera particolare il gruppo FCA che, mese su mese, ha lasciato complessivamente sul campo il 16,38% con il -42,92 registrato da Alfa Romeo ed il -20,13 registrato da Fiat. Unica nota positiva Jeep che in controtendenza ha segnato +8,04.

PSA (Citroen – DS – Opel – Peugeot) ha perso solamente il 3,93% principalmente con Citroen -5,15 ed Opel -5,30
Il Gruppo Volkswagen con Audi, Lamborghini, Seat, Skoda e Volkswagen si è attestato sul -2,36% con Audi che da sola ha fatto – 19,09 e Seat – 14,27. Molto bene invece Skoda +7,39 e Volkswagen + 5,17

Il Gruppo Renault Nissan ha perso il 18,20; Hyundai Kia il 11,49%; Il Gruppo Mercedes con Smart ha guadagnato il 3,85% mentre con Mercedes la perdita è stata del 9,79%.
Anche BMW non ha avuto sorte migliore. Dal confronto fra i due mesi la perdita è stata del 6,15%.

Fanalino di coda è la Porsche con una differenza negativa del 66,59%. Purtroppo, la scelta di eliminare le motorizzazioni diesel, ancora molto richieste, ha penalizzato fortemente il marchio.

In questo panorama, ci sono anche delle note positive. Volvo ha incrementato le immatricolazioni del +47,45%, Ford del 4,17, Subaru del 25,45%.
Ferrari del 111,76% e Lamborghini del 300%. Ma stiamo parlando di pochi numeri.

**Fonte die dati: Data Force