Auto Elettriche: I reali numeri di vendita in Italia fino a settembre 2021

22 Ottobre 2021 Trend di Mercato NLT

Le percentuali di vendita da gennaio a fine settembre 2021 rispetto al 2019, considerato come anno di riferimento valido, sono strabilianti: +513%
Ma in valore assoluto?

Se riportiamo le percentuali in valore assoluto scopriamo che nei primi nove mesi del 2019 sono state immatricolate/vendute 7.700 auto contro le 47.200 del 2021.
Nello stesso periodo del 2020, che non un valido riferimento per via della pandemia e le chiusure che hanno avuto un impatto negativo sugli ordinativi, le vetture elettriche immatricolate sono state 17.500.

Confrontando questi dati con le immatricolazioni totali, i dati non sono poi così tanto entusiasmanti

E’ proprio vero che le auto elettriche vendono così tanto come si sente dire?

Considerando tutte le motorizzazioni, il numero totale di auto vendute da gennaio a settembre 2021 è di 1.168.000 esclusi i veicoli commerciali.

Sostanzialmente le vendite delle auto elettriche, in percentuale hanno inciso per il 4,03%.

Quota tutto sommato ancora poco significativa anche se confrontata solo con motorizzazioni Ibride, Plug-in e Mild Hybrid che complessivamente sommano 32,6%.

A onor del vero la percentuale delle ibride plug-in, quelle con il cavo di ricarica per intenderci, si attesta attorno al 4,5%, non tanto lontano dalle elettriche.

Gli eco incentivi e i costi delle auto elettriche ancora elevati
I dati di vendita delle auto elettriche, oltre che in valore assoluto, sono da valutare anche in funzione degli eco incentivi che hanno reso più conveniente l’acquisto.
Se non ci fossero stati, molto probabilmente si parlerebbe di numeri molto ma molto inferiori.

Allora, forse, tutta l’enfasi per le vendite delle auto elettriche che traspare da ciò che si legge, dovrebbe essere molto più ridimensionata.

Bisogna prendere atto che il costo delle auto a batteria è ancora molto alto per avere una commercializzazione di “massa”

Le auto elettriche con il noleggio a lungo termine

A dimostrazione che il noleggio a lungo termine è attualmente la formula più conveniente rispetto all’acquisto di un’auto elettrica, ci sono i dati delle immatricolazioni del comparto e sostanzialmente altri due fattori:

  • l’attuale incertezza causato dalle normative Europee che regolamenteranno il mercato in futuro 
  • la formula del noleggio è in grado di “assorbire” meglio dell’acquisto il costo delle vetture proponendo canoni assolutamente più vicini alle auto a combustione.

Da gennaio a settembre, le auto elettriche complessivamente noleggiate sono state 12.429 su un totale di 197.700: il 6,29%.
E’ sempre una percentuale ancora bassa, ma indica che la strada più conveniente per avere un’auto elettrica è ancora una volta il noleggio.

Le Nazioni dove si vendono di più le auto elettriche.

Nel primo trimestre del 2021 nel mondo sono stati venduti circa 750.000 veicoli con motorizzazione elettrica. Il valore in assoluto vale complessivamente il 4,1% sul totale delle vendite, con un aumento di oltre il 140% rispetto allo stesso periodo del 2020.
Esclusa qualche piccola percentuale, La quasi totalità di queste sono state vendute in Cina, Europa, America e in Canada.

La Cina, da sola, ha realizzato il 53% delle vendite mondiali di auto elettriche, grazie ai forti contributi governativi.

Un pò come sta succedendo in Italia. Le vetture con la sola motorizzazione elettrica o BEV, in questo momento, si vendono (ancora poco) se ci sono gli incentivi statali.

L’Europa, che non è il fanalino di coda, potrà aumentare le vendite nel momento in cui entreranno in vigore le normative sulla dismissione delle motorizzazioni termiche a favore delle elettriche.

Negli Usa, grazie al costo del carburante ancora molto favorevole, le vendite sono concentrate nei grandi suv o pick up anche se il 25% delle auto vendute è stata una Tesla.

Per seguire le loro richieste, ora stanno arrivando anche i grandi Suv Elettrici.
Avranno la stessa accoglienza di quelli con motorizzazione diesel o benzina?