Le migliori 20 auto a GPL del 2021 in produzione

24 Luglio 2021 Circolazione
Auto a Gpl 2021 in produzione

L’Italia è all’avanguardia per quanto riguarda le auto a GPL.
Le vetture che utilizzano questo carburante sono rispettose dell’ambiente perché producono meno emissioni di CO2 rispetto alla benzina o al diesel e per questo viene loro permesso di entrare nelle città quando ci sono le restrizioni per le polveri sottili.

Con le restrizioni Europee previste per il 2035 avranno ancora un futuro?

Cos’è il GPL usato per le auto

GPL è l’acronimo di Gas di Petrolio Liquefatto ed è un gas domestico pulito che viene normalmente utilizzato in alternativa alla benzina. Il pieno di GPL, formato da una miscela di propano e butano, ormai è possibile farlo in pochi minuti, presso le stesse stazioni di servizio che erogano la benzina.

È una forma di carburante che può essere utilizzata nel motore del veicolo al posto della benzina. Le auto a GPL sono dotate di un serbatoio supplementare che contiene il gas compresso.

Perché le auto a GPL non possono parcheggiare nei piani interrati

Il GPL è un gas che non si diffonde nell’atmosfera perché ha una densità superiore all’aria e tende a depositarsi nel suolo. Questo è uno dei motivi per cui alle auto a GPL non è permesso parcheggiare sotto terra o in aree dove non ci sia ricircolo di aria. Qualora dovesse esserci una fuoriuscita di gas che è altamente infiammabile e che non si disperde nell’aria, la situazione potrebbe diventare molto pericolosa.

I 3 Vantaggi delle auto a GPL

Le auto in Italia si stanno spostando verso le nuove tecnologie sempre meno inquinanti.
Le auto a GPL sono diventate così un modo nuovo e più ecologico di viaggiare, risparmiando sul costo del carburante.

In effetti, il vantaggio principale delle auto a GPL, oltre a essere meno inquinanti, è che sono molto più economiche per chi le usa.
Il prezzo del GPL in Italia è circa la metà del costo della benzina tradizionale o del gasolio. Inoltre, i costi di manutenzione per un’auto a GPL sono anche inferiori a quelli sostenuti normalmente per le stesse versioni a benzina o diesel.

Sostanzialmente inquinano meno, consumano meno e hanno bisogno di meno manutenzione.

Le auto a Gpl inquinano meno

I veicoli a benzina emettono nell’atmosfera una quantità significativamente maggiore di inquinanti rispetto al Gas di Propano Liquefatto.
Uno studio del 2014 ha rilevato che le emissioni inquinanti di un’auto a GPL erano inferiori dell’80% rispetto a quelle degli stessi veicoli a benzina. Questo carburante è così risultato la scelta migliore per le persone che si preoccupano dell’ambiente e che vogliono risparmiare sui costi di un pieno.

Lo stato attuale del mercato in Italia delle auto a GPL

Il mercato delle auto a GPL è in costante crescita e molto probabilmente continuerà a farlo grazie a due fattori:

  • Basso costo del carburante
  • Bassi costi di gestione dell’auto

Nella sola Europa, ci sono attualmente oltre 3 milioni di veicoli che viaggiano a GPL (circa 8 milioni in tutto il mondo) rendendolo probabilmente, il carburante più usato a livello globale.

Le 20 principali auto a GPL attualmente in produzione

Le versioni della auto a GPL ancora in produzione si stanno via via riducendo. I costruttori infatti, sono sempre più impegnati, anche finanziariamente, a proporre modelli elettrificati o ibridi.
Rimangono però alcune case che nel listino propongono ancora dei modelli a GPL.

Ecco le principali:

Dacia 
Sandero – Logan – Duster

Fiat
Panda Easypower – 500 Easypower

Ford
Fiesta

Hyundai
I10 – I20

Kia
Picanto – Rio – Stonic 

Lancia 
Ypsilon

Mitsubishi
Space Star – ASX – Outlander

Nissan
Micra 

Renault
Clio – Captur

SsangYong
Tivoli – Korando